You are currently browsing the monthly archive for luglio 2007.

Pensiero del mattino: ma quanto è bello trovarsi e passare una serata con gli amici?

Ieri sera grande cena e chiacchere con Orso Devo, Robbi e Anis – i miei più cari compagni di corso della Laurea Triennale a Bologna. Che spettacolo!
Era circa un anno e mezzo che non ci vedevamo, e avevamo un bel po’ di cose da raccontarci, tra specialistiche, esami scopiatazzati (ebbene sì, ho imboccato la via della perdizione 😛 ), nuovi lavori e master.

É stato fantastico ricordare un po’ gli aneddoti del passato, disseppellire i soliti scherzi, spolverare i ricordi… e, cavolo, dovremmo sicuramente vederci più spesso, perchè ieri è stata veramente una serata coi fiocchi!

Porca vacca questo Harry. Non solo è quasi espulso dalla scuola, e tutti i maghi complottano contro di lui. Non solo poi a scuola ci va, e trova anche il modo di fondare un circolo segreto e insegnare ai suoi compagni le arti magiche più complicate. Non solo si trova la morosina, e tiene anche d’occhio un gigante nel bosco dietro il castello di Hogswart.
Ma ovviamente sta con i suoi amici, combatte l’Oscuro Signore, e temporaneamente vince pure, si rende conto che l’amore e l’amicizia sono le cose che rendono felici le persone, e riesce a far strippare un’insegnante poco gradita.

Io alla sua età a malapena trovavo il tempo di fare un giro in bicicletta, dopo aver fatto le montagne di compiti che ci davano. Alla faccia delle nuove generazioni! 🙂

Parlando del film, perchè poi a me Harry Potter (libri e film) mi piace da morire… l’ho visto ieri, e mi è piaciuto da matti! Non posso pronunciarmi sulla sua fedeltà al libro, perchè l’ho letto troppo tempo fa e non me lo ricordo, se non a grandi linee.
Però la nuova regia è veramente molto bella, anche se in alcuni tratti molto cupa e oscura, appunto. Ti dà un’atmosfera un po’ opprimente proprio lì dove sempre per darti una scossa in più di paurina.

Molto ma molto bello, non c’è che dire! E tra una settimana comincio a leggere il settimo e ultimo libro! 😀

Anche quest’anno Modena ospita il Festival Internazionale delle Bande Militari, giunto ormai alla sua 16esima edizione.
E anche quest’anno (parlo come se fossi una veterana del Festival, ma la mia “prima volta” è stata l’anno scorso), le bande sono state ospitate nelle piazze dei paesi della provincia per una serie di concerti gratuiti offerti ai cittadini.

Mercoledì sera avevo due opzioni: la Banda della Lettonia in Piazzale della Rosa, a Sassuolo; oppure la Banda delle Cornamuse della Polizia di Vancouver in Piazza della Repubblica, a Formigine.
Un po’ perchè ho reputato le cornamuse “stancanti”, un po’ perchè anche l’anno scorso ero stata in Piazzale della Rosa, e mi aveva molto affascinata, ho optato per Sassuolo, e quindi la Banda delle Forze Armate della Lettonia – fondata nel 1991, collaboratrice dell’Opera Nazionale della Lettonia con cui ha musicato numerose opere, produttrice di numerosi CD e concerti in giro per il mondo.

Devo dire che è stata un’ottima scelta! Del concerto ho visto solo la prima ora, dalle 21.10 alle 22.10 circa, nella quale i militari hanno suonato pezzi scelti dal musical Chess di Lloyd Webber, brani popolati lettoni, un tango, un pezzo jazz, un brano per orchestra e solista, e una selezione di canzoni famose degli anni ’70-’80.
Sono stata piacevolmente sorpresa perchè di solito da una banda, anche se è una banda da concerto come questa, ci si aspettano canzoni “pesanti” – e invece sono stati suonati dei pezzi molto ritmati e moderrni, e anche le canzoni popolari della Lettonia sono estremamente vitali e coinvolgenti, con tanto di battiti di mani del gruppo e del pubblico.

Insomma, questi lettoni danno idea di divertirsi un sacco a suonare insieme: mi hanno fatto una bellissima impressione. E anche il maestro, che di solito, in quanto maestro, se ne sta tutto impettito e rigido sul suo palco, sorrideva tutto il tempo, faceva battere le mani alla gente, si muoveva per dirigere come se fosse tarantolato, e aveva sempre la faccia felice.

Bello bello bello! E poi un’oretta al fresco e in una cornice così suggestiva è sempre un piacere per i sensi. La piazza era piena gremita, e io ero arrivata abbastanza in anticipo per accaparrarmi la seconda fila e sedermi accanto ad alcune vecchiette super simpatiche che mi hanno addirittura offerto una caramellona (avete presente di quelle caramelle enormi che si prendono a carnevale? Simile) – e che quando le ho detto di no, perchè dovevo ancora cenare, c’è mancato poco che mi sfornasse lì per lì due chili di tigelle! 😀

Beh, lo studio di cui vi avevo scritto nel post precedente ha dato i suoi frutti: martedì scorso ho preso 30 e lode! 😀
E con questo fanno 2 lodi in tutti e due gli esami che ho dato con la prof che sarà molto probabilmente la mia relatrice per la tesi!

A proposito di tesi… domani vado a Modena a parlare con un prof (correlatore? boh!), che mi ha proposto un tirocinio in uno studio di doppiaggio di documentari qui a Bologna: non sembra male, e anche la prof (che vorrebbe mandarmi invece all’ASL) si è mostrata comunque entusiasta, anche se non corrisponde ai suoi piani originari. Sperèm!
Intanto continuo a studiare: the show must go on, giusto? Gli esami che mi mancano a questo punto sono 6, di cui due da dare in un’unica tesina. Peccato che di questi sei, cinque siano di spagnolo – quindi quest’estate viaggerò a braccetto con un bel libro di grammatica española, sennò non riesco.

Oggi pomeriggio ho fatto un giro a Bologna, in centro, per vedere cosa proponevano i saldi… e ho visto che non ci sono poi tutti questi sconti! Più dei negozi in centro, mi hanno dato più soddisfazione i prezzi ribassati (anche del 50%) di Decathlon! E poi comunque io punto ai texani, quindi devo aspettare fino ai saldi invernali, sennò adesso faccio i vermicini! 🙂

Venerdì sera grigliata al campo di Agility… gran mangiate, grosse risate, e Fabio come guest star! Dopo anni di singletudine alle varie cene del club, è stupendo andare finalmente alle varie riunioni e manifestazioni con il mio biondone! É strano da spiegare, ma è una sensazione di “pienezza” e completezza che è fantastico provare quando siamo insieme!
Visto che alla cena abbiamo dato una targa di riconoscimento al un socio fondatore nominandolo Onorario, anche se non può più venire al campo, e che la squadra di agility è stata premiata per i vari passaggi di categoria… hanno premiato, a super-sorpresa, anche me, dandomi una targa per la perseveranza, nonostante io e Phil non abbiamo mai vinto niente!!! Che carini che sono i miei compagni! 😛

Il weekend è stato come al solito da Fabio, tra pranzi in famiglia, serate con gli amici e musica dal vivo, e tante coccole… fantastico, come sempre. Semplicemente indescrivibile. Non c’è un’emoticon con gli occhi a forma di cuore!?

Chiudo questo post con un abbraccione multimediale per Vanno, che sta passando dei giorni tristi.

Sono praticamente tre giorni che studio e ripasso senza sosta, sempre seduta su quella cacchio di sedia a quel cacchio di tavolo nella mia cacchio di cucina… scusate l’abbondanza di cacchi, ma non ne posso davvero più!
Lo studio in sè non mi spaventa e non mi infastidisce più di tanto – ma il mal di schiena che mi viene, il flessibile dei muratori che tagliano le piastrelle per la terrazza, il sole fuori la gente al mare e la Carlotta in casa… quello sì che mi infastidisce!!!

Comunque. Bellissima serata sabato sera, che ha visto i Saltafossi alla Notte Bianca a Ferrara. Come ha già scritto Chiara, il senso di tranquillità che si percepisce a girare per le strade di Ferrara è ineguagliato a Bologna, dove in ogni momento ti volti per vedere se qualcuno ti segue per violentarti o per infilarti una mano nella borsa.
Sarà che a Ferrara le strade sono pulite, la gente ha più soldi e quindi anche i giovani sono spesso e volentieri infighettati e benestanti, sarà che magari c’è tutt’un’altra cultura, complici anche le biciclette, e si sta meglio in piazza tutti insieme – ma siamo stati davvero bene, anche nei vicoli bui e nelle strade strette. E la piazza di fronte al Duomo all’una di notte era piena come neanche il sabato pomeriggio! Veramente bello!

Fabio in questi giorni è in campeggio, e sto vivendo di riflesso un po’ dell’atmosfera della casa scout di Cinquecerri (RE), tramite le sue telefonate e i messaggi. Conosco gli educatori e alcuni dei bimbi, quindi mi è anche più facile immaginare quello che mi fa sentire e che mi racconta! E poi è bello sentirlo vicino anche quando è impegnato a “domare” i suoi 8 pulzelli di camerata, o a organizzare giochi e camminate con gli altri educatori.
Ciò nonostante, non vedo l’ora che torni, ovviamente! 🙂

Pagine

luglio: 2007
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031