Mi sono accorta solo oggi, mentre studiavo e quindi cercavo qualsiasi modo per distrarmi, che non vi ho ancora raccontato cosa ho fatto il giorno del mio compleanno!

Beh, con mia grandissima sorpresa, e all’inizio anche un po’ di paura, Fabio mi ha portata sull’Appennino Reggiano, al Parco Avventura di Cerwood.
C’è un parco simile anche sul Cimoncino, e mi ricordo che quest’inverno, quando ci passavo di fianco in seggiovia e guardavo la gente arrampicarsi in mezzo agli alberi, pensavo sempre che io non avrei mai e poi mai fatto una cosa del genere!

Ebbene… mai dire mai, a quanto pare! La giornata è stata bellissima, anche perchè era freschino, e siamo potuti rimanere dentro al parco ben oltre le tre ore del biglietto senza dover pagare di più (non c’era praticamente nessuno) e ci siam potuti godere i vari percorsi e riposarci ogni tanto.
I percorsi sono organizzati per colore, come le piste da sci, in base alla difficoltà: azzurro, giallo, verde, arancione, rosso, nero, super-nero. Comprendono, a varie altezze in mezzo agli alberi, dei passaggi sospesi, i ponti di corda, le scalette, le arrampicate, le reti… e la cosa in assoluto più divertente: la discesa con la carrucola a fine percorso!
Un’altra cosa che secondo me merita una nota positiva è il fatto che all’inizio vieni imbragato e istruito su un percorso di prova su come usare i moschettoni e le carrucole e i vari cavi a seconda del loro colore, ma poi sei lasciato assolutamente libero di “viverti” il parco come più ti piace, e non c’è nessun istruttore a dirti cosa fare e in quanto tempo!

Insomma, è stata una gran bella esperienza, anche se incredibilmente stancante: alla sera, e nei due giorni successivi, avevamo male a muscoli che non avevamo mai saputo di avere! 🙂

Annunci