Leggendo il rapporto Nielsen [PDF] sulla felicità nel mondo, pubblicato a Dicembre 2008, si nota come la felicità dei cittadini di paesi diversi sia influenzata da alcuni fattori.

La vita sessuale, ad esempio, è importante per determinare la felicità in Austria, Finlandia, Norvegia, Paesi Bassi, Hong Kong, Indonesia e Vietnam.

Per essere felici in Belgio, Danimarca, Francia e Svezia, e anche in Colombia, Venezuela, Lituania e Israele, invece, oltre a essere soddisfatti del proprio partner, è importante esserlo anche della propria vita sociale.

In Nuova Zelanda, Thailandia, Filippine, Belgio, Colombia e Venezuela sono importanti anche  l’ambiente e il livello di inquinamento locali, ma non altrettanto quelli a livello globale.

Sorprende invece notare come l’ineguaglianza, la pace, o il livello di corruzione siano inversamente proporzionali al livello di felicità dei cittadini. I consumatori nei paesi in via di sviluppo infatti hanno un livello di felicità più alto di quelli che vivono in paesi dove un certo standard di vita è garantito e dato per scontato, anche se devono confrontarsi più spesso con la corruzione, la povertà o l’ineguaglianza.

In generale poi, la felicità delle donne sembra essere meno influenzata dalle condizioni economiche, e più basata sulla relazione con amici, figli, colleghi o titolari. Quella degli uomini, invece, sembra dipendere di più dal livello finanziario, e dallo stato di salute, sia fisica che mentale.

A prescindere dal concetto stesso di livello di felicità, che essendo un’emozione per sua natura non dovrebbe essere misurabile (come se dovessimo misurare il livello di amore, o di odio, o di invidia)… quali sono i parametri che influenzano la vostra felicità? 😉

Annunci